TOSCANA DOMENICA 19 APERTURA GENERALE SENZA TORTORA

rizzini fucili da caccia e tiro

La Regione Toscana ha approvato in Giunta l’apertura generale della caccia al 19 settembre, senza la tortora.

La decisione è stata comunicata con una nota della regione nei giorni scorsi specificando che su proposta della Vicepresidente Stefania Saccardi era stata approvata una delibera in materia venatoria.

Nella specifico la Regione Toscana ha comunicato che ha inteso mettere in sicurezza il calendario venatorio, vietando di fatto il prelievo della specie tortora.

E’ stato stabilito in via definitiva l’entità del prelievo possibile per le singole specie nella stagione venatoria 2021/2022 inteso come numero complessivo di capi annui abbattibili da ogni cacciatore.

Beccaccia non più di 10 capi, Beccaccino non più di 20 capi, Colombaccio non più di 30 capi, Coniglio selvatico non più di 10 capi, Fagiano non più di 20 capi, Lepre non più di 5 capi, Palmipedi non più di 20 capi, Pavoncella, Rallidi non più di 35 capi, Quaglia non più di 20 capi, Starna non più di 5 capi, Pernice rossa non più di 10 capi, Volpe non più di 5 capi.