MODIFICHE AL CALENDARIO LOMBARDO: IL PENSIERO DI FIDC LOMBARDIA

Benelli 828 U Beccaccia

A seguito delle modifiche imposte al calendario venatorio della Lombardia la presa di posizione e il commento di Federcaccia Lombardia.

La regione Lombardia, ha emanato lo ricordiamo una modifica al calendario venatorio per la presente stagione, riduttivo rispetto alla prima presentazione, il tutto a seguito di azioni legali poste in essere dai soliti noti.

Federcaccia Lombarda preso atto della nuova disposizione valuta che il TAR in concreto non ha deciso su nulla né ha detto nulla sulla fondatezza o meno delle tesi animaliste. Il tutto è reinviato ad una udienza molto lontana nel tempo (luglio 2020) per verificare la decisione nel merito. Certo è che inj relazione ai roccoli la sospensione è una sconfitta di chiunque abbia a cuore il paesaggio rurale lombardo.

Sul tema roccoli è intervenuta anche la Commissione Europea, chiedendo di verificare se c’è stato il rispetto della Direttiva Uccelli che,  ricorda Federcaccia Lombardia, non vieta l’uso dei richiami vivi, non ne vieta la cattura, ma consente l’uso delle reti solo in regime di deroga.

Federcaccia Lombardia afferma che invece lascia decisamente allibiti la decisione sul calendario venatorio dato che per allodola, moriglione, pavoncella, combattente e pernice bianca la Regione si era adeguata al parere ISPRA. Gli unici scostamenti rispetto al parere ISPRA erano relativi a quaglia e moretta e tecnicamente il giudizio non ha nemmeno sospeso il prelievo di caccia di queste specie, ma di fatto ha sospeso il prelievo che limitava.

 

caccia in scozia sassetti oche anatre beccaccia gennaio 2019