CLUB CALIBRO 16 AL MONDIALE DI COMPAK SPORTING

Il Club Calibro 16 continua a proporre o essere presente ad eventi unici. Questa volta ha partecipato al mondiale di Compak Sporting con due suoi tiratori.

Non esistevano velleità di sorta nel raggiungere risultati di rilievo per il Club Calibro 16 che la sua vittoria, quella di poter partecipare ad una competizione Mondiale, la aveva già messa in carniere. E il Mondiale di Compak Sporting, svoltosi al TAV San Martino, dal 23 al 26 agosto, ha permesso di spostare un po’ più in la l’asticella dell’inarrestabile ritorno del calibro 16, tenacemente operato dal Club.

Sono ormai lontani, ma non troppo, i tempi nei quali gli appartenenti al Club predicando il verbo sedici, venivano derisi nelle armerie. Oggi il calibro 16 è una realtà solida ed in forte ascesa e per consolidare il concetto che non ha nulla da invidiare agli altri più celebrati calibri, alcuni atleti del Club hanno accettato di cimentarsi in una competizione mondiale. Atleti naturalmente non professionisti, che fanno normali mestieri nella vita e non sparano con continuità. Vanno a caccia e solamente nella stagione ove le armi da caccia tornano nell’armadio si cimentano in qualche garetta al tiro a volo. Quindi atleti svantaggiati in una competizione di livello mondiale ove i primi duecento classificati sono inarrivabili. Ma non nel calibro, visto che, si sono lasciati dietro un bel numero di avversari tutti rigorosamente sparanti con il calibro 12.

club calibro 16 mondiale di compak sporting tiro a volo caccia

Claudio Volpi che ha sparato con un Rizzini Competition 16 e Adriano Dini che ha sparato con un Browning A5 Sweet Sixteen ha usufruito delle munizioni preparate dal Main Sponsor della squadra del Club, Danesi Munizioni, affiancato da altri sponsor che hanno supportato l’avventura; la Carrozzeria Digicar di Pesaro, l’impresa edile Amato Costruzioni, la Fratelli Giusti quadri elettrici e il portale Cacciashop. Tutti sponsor che hanno deciso di essere micini al Club e al quale va il loro ringraziamento.

Nei quattro giorni dell’evento, i nostri atleti sono stati avvicinati da molti curiosi delle loro armi e il CT Luca Naticchi e il Presidente del Club Riccardo Ceccarelli hanno faticato non poco a far si che la loro concentrazione non venisse meno. Al termine della competizione, sciolto il cordone di sicurezza attorno a loro tutti i moltissimi curiosi hanno potuto tranquillamente dare sfogo alla loro curiosità sulle armi e sentire le impressioni di Volpi e Dini, oltre di altri iscritti del Club giunti per l’occasione a dar manforte con il loro tifo.

Altra pietra miliare per il ritorno in grande stile delle magnificienze del calibro 16.

 

 

_____________________________________________

LA CONOSCIENZA NON HA PREZZO

TU DEVI SOLO CLICCARE SULLE IMMAGINI

manuale caricamento cartucce da caccia come nasce un fucile da caccia