TAR UMBRIA: PRAPERTURA NON LEGITTIMA CON PIANO FAUNISTICO SCADUTO

Giusto ieri si è commentata con favore la sentenza del TAR Umbria che ha restituito ai cacciatori la caccia di di selezione a daino e capriolo che già altri problemi appaiono all’orizzonte. Nel mirino la preapertura.

La sentenza di merito del TAR Regionale che ha accolto con favore le tesi della Regione Umbria di difesa del calendario venatorio in materia di caccia di selezione, porta con se anche delle nuvole cariche di pioggia. Il riferimento è relativo al fatto che con Piano Faunistico scaduto dal 2014, anche per la stagione venatoria 2018-2019 si è provveduto ad effettuare la preapertura ad alcune specie: nello specifico alzavola, marzaiola, germano reale, tortora, colombaccio, cornacchia grigia, ghiandaia e gazza per le quali è stata autorizzata la caccia nei giorni 2 e 9 settembre.

Il nodo a cui il TAR Umbria ha fatto riferimento è come detto la mancanza di un Piano Faunistico Regionale in esercizio che la Regione da definito come valido sino all’entrata in vigore di un nuovo piano. Proprio su tale questione il TAR ha posto la lente sentenziando che non ha nessuna valenza la legge regionale che modificata ha inserito il concetto di valenza del vecchio Piano Faunistico fino all’adozione di uno nuovo. Per il TAR infatti tale legge essendo venuta dopo la scadenza del Piano Faunistico nel 2014, non può avere e produrre carattere retroattivo.

Sugli scudi quindi il WWF Regionale che intende chiedere i danni alla Regione Umbria attraverso il sequestro dei tesserini venatori e schede allegate al fine di conteggiare il numero degli uccelli abbattuti nei giorni di preapertura. Su questa tesi interesserà la Corte dei Conti.

Relativamente alla caccia di selezione, il WWF Regionale, pur avendo alla fine ricevuto parere avverso sul ricorso, gioisce del fatto che essendo sinora stata bloccata la caccia a daini e caprioli, circa 2000 di questi esemplari per il momento sono stati salvati.

 

 

________________________________________________

caccia shop abbigliamento per il bosco